+41 71 794 15 00 - CONTATTACI (dalle 9,30 - 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30)

Finalmente NEXUS ONE, lo smartphone di GOOGLE

Home
Web
Finalmente NEXUS ONE, lo smartphone di GOOGLE

Finalmente NEXUS ONE, lo smartphone di GOOGLE

Pinterest

Finalmente è nato Nexus One, è ufficiale. In rete ormai tutti lo sanno, ne conoscono le caratteristiche e i prezzi. Si tratta di un “clone” del famoso  iPhone con caratteristiche intrinseche più performanti, tra cui ad esempio la fotocamera da 5 megapixel anziché 3 come quella dell’iPhone appunto.
L’ogggttino non ha un costo abbordabilissimo, si parla di oltre 500 Dollari per la versione “unlocked” e cioè non legata a contratti con un gestore di telefonia. Oppure la versione distribuita dalla T-Mobile a 180 Dollari con un contratto di due anni e un canone mensile di 79,99 dollari.
Il telefono è prodotto dalla tailandese HTC e monta il sistema operativo Android nella sua ultimissima versione. Un prodotto davvero eccellente, sulla carta (e non stento a credere che sarà eccellente anche all’uso pratico) e che si porterà appresso tutta l’esperienza di mamma Google, maturata negli anni. Esperienza che si può notare anche dagli applicativi preinstallati tra cui: supporto di Google Maps Navigator e Google Goggles, il servizio che permette di generare ricerche Web partendo dalle foto scattate con il cellulare.
Il cuore pulsante del googlephonino è un Qualcomm Snapdragon 8250 1 GHz, il top della gamma e che contraddistingue l’elevato contenuto tecnologico di questo “accessorio” che a mio parere potrebbe davvero diventare un “must have” per molti. Vedremo come la prenderà il mercato. Google ipotizza, nel breve-medio periodo una quota di mercato intorno al 13%, ma staremo appunto a vedere.
  • Cito qui la scheda tecnica riassuntiva:
  • Produttore: Htc
  • Prezzo: 530 dollari senza Sim
  • Sistema operativo: Android 2.1
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 8250 1 GHz
  • Display: 3,7 pollici
  • Risoluzione: 480×800 pixel Wvga
  • Tipo schermo: Amoled
  • Memoria: 1 GB (512mb flash + 512 Mb Ram)
  • Camera: 5 megapixel con Flash a led, auto focus e geotagging
  • Espansione memoria: Sd card fino a 32 Gb (Scheda da 4 Gb di serie
  • Connessioni: Umts/Hspa, Gps, Wi-Fi, Bluetooth stereo, Usb
  • Sensori: accelerometro, prossimità
  • Presa cuffia: jack 3.5 mm stero
  • Peso: 130 grammi
  • Spessore: 11,5 mm
  • Ci sono comunque considerazioni interessanti da fare in merito a questo avvenimento.

Innanzitutto, il nome non è a caso. Nexus è anche un altro nome del Web browser WorldWideWeb e che questo smartphone nasca e venga prodotto da un’azienda leader sul web, è un dato di fatto incontrovertibile. Ci sarà quindi un fil rouge che collegherà lo strumento con quello che è in realtà il core-business di mamma Google. Probabilmente è il vero primo passo verso la realizzazione di un sistema web-mobile entro il quale Google avrà certamente una posizione dominante.
Mobile e web nel futuro saranno sempre più strettamente collegati e la società stessa sarà sempre più mobile. Anzi, paradossalmente, a mio avviso sarà sempre più “sedentariamente” mobile. Cioè, non sarà più la persona a muoversi, ma si muoverà la tecnologia per essa. Le implicazioni sociali ed economiche in tal senso, sono enormi e ancora di difficile comprensione e previsione, ma la strada è tracciata.
Unconventional Communication
Un po' di me:
Istrionico, ironico e positivo. Mi definisco così. C’è chi mi definisce colto ma io non lo penso. Credo che la vera cultura sia ben altro. Ho la fortuna di essere nato a cavallo di due culture, quella tedesca e quella italiana e sono perfettamente bilingue, questo per me è sempre stato un grande vantaggio. Sono convinto che siano le cose fatte, quelle che dimostrano ciò che davvero sei. Perciò, andiamo avanti!

9 Comments:


  • By Barra 07 gen 2010

    Mi permetto di aggiungere un dettaglio:

    Questo è il primo prodotto consumer (correggimi se sbaglio) ad essere venduto direttamente da BigG.

  • By Cobain86 07 gen 2010

    Il Nexus, tra le varie chincaglierie, permette anche di “scrivere” SMS a voce, evitando la noiosa e lunga digitazione (http://cordef.wordpress.com/2010/01/07/sms-a-voce/).
    Il 13% di mercato mi sembra una quota fin troppo ottimistica: non bisogna dimenticare il mare di applicazioni e utility pubblicate per iPhone, nonchè la sua vasta compatibilità con i vari accessori presenti sul mercato.

    Apple (come già visto nell’articolo Problemi di DRM) riesce a imporre regole di mercato, ma ciò proviene da un forte background che lo supporta (in questo caso uno Store che spinge a bomba prodotti compatibili).

    Inoltre, visto che supporta microSD fino a 32 GB, bisognerebbe infilarsi un paio di cuffiette e valutare la qualità audio (visto che viene dato per scontato l’utilizzo anche come lettore mp3), oltre a valutare la reattività del touch screen (spesso imitata ma difficilmente allo stesso livello di iPod Touch e iPhone).

    Sicuramente questo modello è un portatore di innovazioni e dona al mercato aria fresca, ma per diventare un competitor serio la vedo abbastanza difficile, valutando i fattori sopra esposti…

    Marco

  • By Andreas Voigt 07 gen 2010

    @ Barra
    Sì, confermo, è il primo vero prodotto consumer. E non a caso!

    @Cobain86
    Io non credo che Google abbia voluto fare il “verso” all’iPhone, tant’è che ha scelto Android apposta come S.O. (opensource). C’è dell’altro dietro e cioè tutto il mercato del mobile-adv che a Google interessa parecchio.

  • By Barra 07 gen 2010

    IMHO Google intende raggiungere una penetrazione del mercato vicina al 13% con TUTTI i dispositivi Android e non la vedo così dura. Nokia ok non sarà della partita ma produttori come Motorola (visto lo strepitoso successo del DROID), samsung, lG ecc punteranno molto su android nel corso dell’anno.

  • By Andreas Voigt 07 gen 2010

    @ Barra
    Credo infatti che ci sarà un bel po’ di rumore.

  • By montanaripaolo 08 gen 2010

    Un dato fondamentale: Da ricerche di Morgan Stanley del 2009 risulta che chi ha tra le mani Android naviga di più e utilizza più applicazioni. Ciò significa che la tendenza all’Internet Mobile viene accelerata alla grande dagli apparecchi Google. Credo che in questo senso il 2010 sarà un anno importante.

    • By Andreas Voigt 08 gen 2010

      Sì, vero. Ma c’è molto di più in gioco. La mobilità dell’informazione è un concetto ancora da esplorare, ma Goole vede molto “lungo” e sta affilando le armi.

  • By Cobain86 22 gen 2010

    Come si legge dall’articolo del Sole24Ore pubblicato da Andreas di recente, a quanto pare chi ha il Nexus naviga poco, visto i seri problemi di connettività. Non fraintendiamo, mi fido di Morgan Stanley, ma sarei curioso di sapere se loro l’hanno testato o se hanno solo raccolto dei numeretti ;)

    Marco

Leave a Reply



Twitter Feed

Seguici anche su Twitter


Copyright 2012 Innovando GmbH. Design by Innovando.ch