Finalmente è nato Nexus One, è ufficiale. In rete ormai tutti lo sanno, ne conoscono le caratteristiche e i prezzi. Si tratta di un “clone” del famoso  iPhone con caratteristiche intrinseche più performanti, tra cui ad esempio la fotocamera da 5 megapixel anziché 3 come quella dell’iPhone appunto.

L’ogggttino non ha un costo abbordabilissimo, si parla di oltre 500 Dollari per la versione “unlocked” e cioè non legata a contratti con un gestore di telefonia. Oppure la versione distribuita dalla T-Mobile a 180 Dollari con un contratto di due anni e un canone mensile di 79,99 dollari.

Il telefono è prodotto dalla tailandese HTC e monta il sistema operativo Android nella sua ultimissima versione. Un prodotto davvero eccellente, sulla carta (e non stento a credere che sarà eccellente anche all’uso pratico) e che si porterà appresso tutta l’esperienza di mamma Google, maturata negli anni. Esperienza che si può notare anche dagli applicativi preinstallati tra cui: supporto di Google Maps Navigator e Google Goggles, il servizio che permette di generare ricerche Web partendo dalle foto scattate con il cellulare.
Il cuore pulsante del googlephonino è un Qualcomm Snapdragon 8250 1 GHz, il top della gamma e che contraddistingue l’elevato contenuto tecnologico di questo “accessorio” che a mio parere potrebbe davvero diventare un “must have” per molti. Vedremo come la prenderà il mercato. Google ipotizza, nel breve-medio periodo una quota di mercato intorno al 13%, ma staremo appunto a vedere.
  • Cito qui la scheda tecnica riassuntiva:
  • Produttore: Htc
  • Prezzo: 530 dollari senza Sim
  • Sistema operativo: Android 2.1
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 8250 1 GHz
  • Display: 3,7 pollici
  • Risoluzione: 480×800 pixel Wvga
  • Tipo schermo: Amoled
  • Memoria: 1 GB (512mb flash + 512 Mb Ram)
  • Camera: 5 megapixel con Flash a led, auto focus e geotagging
  • Espansione memoria: Sd card fino a 32 Gb (Scheda da 4 Gb di serie
  • Connessioni: Umts/Hspa, Gps, Wi-Fi, Bluetooth stereo, Usb
  • Sensori: accelerometro, prossimità
  • Presa cuffia: jack 3.5 mm stero
  • Peso: 130 grammi
  • Spessore: 11,5 mm
  • Ci sono comunque considerazioni interessanti da fare in merito a questo avvenimento.

Innanzitutto, il nome non è a caso. Nexus è anche un altro nome del Web browser WorldWideWeb e che questo smartphone nasca e venga prodotto da un’azienda leader sul web, è un dato di fatto incontrovertibile. Ci sarà quindi un fil rouge che collegherà lo strumento con quello che è in realtà il core-business di mamma Google. Probabilmente è il vero primo passo verso la realizzazione di un sistema web-mobile entro il quale Google avrà certamente una posizione dominante.

Mobile e web nel futuro saranno sempre più strettamente collegati e la società stessa sarà sempre più mobile. Anzi, paradossalmente, a mio avviso sarà sempre più “sedentariamente” mobile. Cioè, non sarà più la persona a muoversi, ma si muoverà la tecnologia per essa. Le implicazioni sociali ed economiche in tal senso, sono enormi e ancora di difficile comprensione e previsione, ma la strada è tracciata.