+41 71 794 15 00 - CONTATTACI (dalle 9,30 - 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30)

Blog Archive

Home
Filter by: Prodotti della Campania

Le bionde terre tra le valli irpine e il tavoliere delle Puglie fanno da culla ad una pasta tradizionale e di qualità.

Dai monti irpini scendono lente delle acque dolci e fresche. Il loro lieve fruscio si insinua a valle, costeggiando le terre di sole e d’oro della Baronìa. Nel silenzio di questi luoghi, il mormorio del vento e dei torrenti si mescola al profumo del grano, spandendosi per miglia. Di Giacomo e Salvatore raccontarono nei propri versi il sogno incantato di questi luoghi, ma chi è più riuscito nel trasmettere queste sensazioni è la famiglia DeMatteis insieme agli amici Grillo.

Non sono grandi poeti o grandi scrittori, ma si intendono comunque di penne, pennette e molti altri tipi di pasta! Da quasi ormai vent’anni lavorano fianco a fianco per mantenere i sapori delle proprie terre e condividerli con chi è più lontano. Dalla tradizione più antica di questa attività hanno infatti creato una pasta speciale che prende il nome dei luoghi dell’anima: Pasta Baronìa.

Non è solo il risultato di una selezione accurata, di oltre trenta certificazioni di qualità o di un interesse per la salute di chi si unisce a questo viaggio di sapore e gusto. È soprattutto il frutto della voglia di stare insieme a tavola, tra chi ama le cose di una volta, chi vuole vivere sano e chi, nato da poco, racconterà da grande ai propri figli una storia. Una storia fatta di acqua, calore e vento. La storia di Pasta Baronìa.

Se anche tu vuoi essere parte di questa storia, visita il sito ufficiale: potrai scoprire ricette, consigli per la linea e molto altro!

La passione per la tecnica e il formaggio in una storia che unisce il Sud agli States.

Carlo Lo Conte è una figura peculiare, a metà tra un personaggio da musical e un umile inventore. A guardarlo così, com’è ora, si potrebbe semplicemente sorridere ed essere presi da questo strano look, ma, conoscendo meglio la storia che c’è dietro alle sue due anime, si può rimanere ancora più affascinati. Carlo infatti ha iniziato come tantissimi, in Sud Italia, motivato solamente dalla voglia di portare avanti un po’ la storia e l’attività della propria famiglia. Ma, come pochi, ha dimostrato fin da subito grandi abilità nello sperimentare con i latticini che l’hanno portato lontano lontano, negli States.

Tanti e proficui furono i successi che lo accompagnarono nella sua impresa nelle terre lontane, ma casa è sempre casa, e nemmeno migliaia di miglia potevano curare la sua nostalgia. Una volta tornato ad Ariano, con in mente tutta la sua esperienza a stelle e strisce, decise di trasformare l’attività di famiglia in una vera e propria impresa da far conoscere in tutto il mondo. Si mise di buona lena con Giovanni, il fratello, e il piccolo laboratorio dei nonni diventò la Superlatticini Lo Conte, un’industria conosciuta in tutto il mondo e con anch’essa due anime: da una parte l’uso del latte vaccino e l’erba locale, e dall’altra il modo di fare diretto e tecnologico americano.

Nasce secondo questa regola quindi il suo prodotto più noto, il Caciocchiato Lo Conte, con una forma straniera e un sapore nostrano. Ora Giovanni se n’è andato e Carlo si occupa da solo, tra limousine e terre locali, della propria azienda, con la stessa passione di tanti anni fa. E se, nelle terre assolate dell’Irpinia vi capitasse di incontrarlo e vi venisse voglia di chiedergli come va la vita, la risposta la sapete già: “Super!”.

Se volete conoscere ancora di più l’impresa di famiglia e i suoi protagonisti, visitate il sito!

La tradizione millenaria del vino d’Ischia viene portata avanti dagli “angeli matti” del vino.

Quando pensiamo ad Ischia pensiamo immediatamente alle vacanze, al bel mare, al divertimento e al relax. Tuttavia non è possibile ridurre questo gioiello di natura e storia a solamente questo, specie se cose così fondanti come il vino e la poesia si intrecciano. Non tutti sanno infatti che l’isola già quasi tre millenni fa era sinonimo di buon vino e gli stessi Ovidio e Virgilio ne cantavano le qualità!

È una tradizione antichissima quella dell’isola, talmente antica da scorrere nelle vene dei suoi abitanti. La tradizione vinicola continua al giorno d’oggi nonostante le asperità del luogo, la ripidità delle colline e il caldo.Va avanti nonostante questo perchè è il modo giusto per preservare una storia, per salvare un sapore, per poter vincere. Ed è forse per la tenacia che dimostrano queste persone nel voler creare un buon prodotto pur mantenendo intatte le caratteristiche del paesaggio, che gli esperti del settore hanno dato loro l’appellativo scherzoso di “angeli matti”.

Uno dei tanti angeli di quest’isola, forse il più noto, è Francesco D’Ambra, che ben duecentouno anni fa decise di dar vita alla colture di uva per Calitto Rosso, Aglianico e molti altri vini. La sua storia continua con successo dai figli ai nipoti, che ancora oggi, facendo conoscere la propria terra in tutto il mondo, si impegnano ancora di più nel proteggerla.

La storia stessa dell’isola e della vinicoltura viene difesa grazie al museo contadino di famiglia. Per saperne di più su questa realtà e sull’isola visita il sito.

L’azienda di Gragnano fa crescere bene tutti, tra la cucina e il set

Se bastasse la lunghezza a definire la qualità e l’importanza di una storia, nessuno affronterebbe nuove sfide per temer di esser subito schiacciato dal peso della tradizione. Tuttavia essa ha un ruolo non da poco nel dimostrare quanto un’azienda possa essere importante per un paese.

Quello che rende particolare l’esperienza di Pasta Garofalo è l’esser consapevoli della propria straordinaria eredità di duecentoventi anni esatti e quattro linee di prodotti, ma decidere di metterla umilmente da parte per lasciare spazio ai più giovani per provare, magari sbagliare ma di sicuro imparare. E non solo in cucina!

Basta vedere come l’azienda si sia impegnata nel dare una mano a chi le storie non le vive, le crea: dando una mano a registi come Virzì, Ozpetek o Rubini non si è comunque scordata dei giovani emergenti, finanziando il Corso di Cinema dello IULM. Perchè per crescere non serve solamente un buon cibo, ma anche la possibilità di sognare.

Per vedere i risultati dei cortometraggi realizzati grazie a Pasta Garofalo, visitate il sito e la sezione film!


Twitter Feed

Seguici anche su Twitter


Copyright 2012 Innovando GmbH. Design by Innovando.ch