+41 71 794 15 00 - CONTATTACI (dalle 9,30 - 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30)

Blog Archive

Home
Filter by: Prodotti delle Marche

Tra Adriatico e Tirreno, Moreno Cedroni domina con le proprie creazioni tutto il mediterraneo.

Pensate alla solita cenetta romantica a base di pesce, con il vostro amore, in uno dei tanti scontati e affollatissimi posti di mare. Una noia, vero? Se cercate qualcosa di fuori dal comune, seguite le tracce di Moreno Cedroni! Se infatti scendiamo lungo le coste adriatiche della nostra amatissima penisola attraverseremo tutti i posti turistici più classici e noti: Rimini, Riccione, Pesaro, fino ad arrivare a Senigallia. Sono luoghi giovani e di notti insonni in cui divertirsi, seguite da giornate dedicate al mare, allo sport e alle conoscenze. Ombrelloni, pedalò e spiagge lunghe, no? No: a Moreno questo non basta, è troppo riduttivo.

Vedere la propria stupenda Senigallia ridotta a tutto e a solo questo è un vero colpo al cuore. Ecco allora che nasce la decisione di rimboccarsi le maniche da Chef e di trasformare il suo posto prediletto in un luogo di esperienze culinarie ricercate, uniche. Un vero e proprio tempio della sperimentazione, dove allontanarsi dalle masse turistiche anonime e trovare dei piatti unici ed irripetibili, dedicati alle singole persone: hot dog di calamari, frattaglie di pesce, capesante brasate! Con un fare da Capitano Nemo ci conduce nei suoi viaggi di esplorazione culinaria, facendoci guardare gli stessi piatti e gli stessi posti di sempre con occhi nuovi.

Ecco allora che possiamo trovarlo nella piazzetta di Senigallia con Anikò, la sua salumeria ittica, a Portonovo con Clandestino, il suo “susci” bar, o anche sulla nostra tavola grazie ai prodotti del suo laboratorio. Lui è sempre presente nei luoghi a cui più ci siamo abituati, pronto a stupirci e a dedicarci le sue creazioni. Vi ricordate quella classica cenetta a base di pesce? Bene. Preparatevi ad una molto più speciale!

E se volete conoscere il menu o i suoi libri, non fatevi scappare il sito: è speciale tanto quanto le sue idee!

Carlo e Carla sono uniti dalla passione per la sperimentazione e condividono con noi i propri segreti.

Carlo e carla sono una coppia da subito simpatica e spigliata, vuoi un po’ per la combinazione buffa dei nomi, vuoi per il loro modo di fare genuino che ti fa subito sentire a casa. Li si può vedere sempre appassionati e felici di far conoscere il proprio prodotto con una naturalezza e una spontaneità che non ci farebbe neanche immaginare che, dietro al minuzioso lavoro di sperimentazione che ha portato alla loro pasta, ci siano proprio loro! Pensate che hanno provato più di ventisette spaghetti tra cinquanta varietà per arrivare a scegliere la miscela migliore!

Per molti questo sarebbe un lavoro insostenibile, ma per questa coppia è puro divertimento, spinti da una passione per il grano e la voglia di fare come Enrico, il nonno di Carlo, che un secolo fa si era già distinto per la propria abilità nell’unire più varietà di grano, arrivando ad un sapore unico. È un mestiere quasi da alchimista questo, a cui ci invitano a partecipare con un semplice esperimento descritto sul loro blog, un posto in cui non parlano solo delle selezioni Taganrog o Senatore Cappelli.

Carlo e Carla infatti ci coinvolgono anche e soprattutto raccontandoci delle proprie esperienze, dei posti buoni in cui mangiare e dei migliori chef. Perchè anche loro sanno, come noi, che l’importante non è solo un buon sapere tecnico di selezione, ma il suo risultato pratico: stare insieme, mangiando bene.

Se siete incuriositi e volete incontrarli di persona per due chiacchiere e un sorriso, non perdetevi gli appuntamenti sul sito!

Marito e moglie tra i fornelli per fare una pasta che viene dal cuore.

Le Marche racchiudono in sè molte cose che gli italiani amano: i monti, la collina, il mare, l’arte e la buona cucina. Viaggiando attraverso questa splendida regione possiamo trovare tanti paesini particolari, ma uno di questo ci offre un’esperienza unica.

Monte San Giusto ci presenta tutte le qualità della sua regione in un’atmosfera piccola e accogliente, con un centro che si divide tra l’arte medievale e la tradizione storica culinaria. A pochi passi dal cuore di questo centro possiamo infatti imbatterci in una piccola azienda con un’insegna che recita “La pasta di Aldo”.

Una volta entrati però ci stupiremo nel trovare non un pastaio d’altri tempi ricoperto di farina da capo a piedi, ma una vivace coppia di sposi, Maria Alzapiedi e Luigi Donnari, dalla cui unione dei cognomi nasce l’identità dell’impresa. E non solo! Come se non bastasse, ad unirli non c’è solamente un legame indistruttibile, ma una vera e propria passione per la cucina che si trova in ognuno dei loro prodotti, sviluppati tramite l’unione di semole diverse e non secondo un processo di lavorazione, ma un vero e proprio rito. Ecco dunque che troveremo una pasta speciale, fatta con attenzione e con la cura di chi, nel proprio lavoro, ci mette amore.

Per leggere le varie interviste alla coppia o saperne di più su Monte San Giusto e i dintorni, il sito fa al caso vostro.

Da più di mezzo secolo l’azienda familiare produce pasta fresca e pronta da scaldare.

A metà tra mare e monti sorge fiera Recanati, terra di buon cibo e poeti. I versi del Leopardi rieccheggiano ancora tra le vie della città e ci trasportano in un’aria sognante e romantica, conducendoci di vicolo in vicolo. Suoni e immagini accompagnano il nostro vagare, finchè non veniamo improvvisamente rapiti da un profumo in particolare… Ricorda quello delle vecchie tavolate di legno bianche di farina e cosparse d’uovo, come una volta: apriamo gli occhi e ci troviamo davanti all’azienda D’Andrea Giovanni, che fiera della propria eredità marchigiana porta avanti la migliore tradizione locale da più di cinquant’anni.

Nata dalla passione e dal sogno dell’omonimo fondatore, ancora oggi continua nell’opera tradizionale e ci presenta le migliori varietà di pasta all’uovo e le goloserie del luogo, come le olive ascolane o il vincisgrassi, da ora disponibili già pronte sulle nostre tavole. E saranno forse i versi o i dipinti del luogo a confonderci, ma quando proveremo questi piatti una cosa ci sembrerà sicura: quello che gustiamo è davvero un’opera d’arte.

La varietà di prodotti annovera:

  • Ripieni di carne
    Tutta l’Italia è presente in questo assorimento, con cappelletti tricolore, agnolotti di carne e non solo.
  • Ripieni di ricotta
    La bontà della ricotta e della pasta marchigiana si gusta nei cannelloni, nelle crepes e nei giganti con ricotta.
  • Pasta non ripiena
    Campofilone, pasta alla chitarra, crepes, gnocchi fatti a mano, gigli all’uovo e molto altro: pasta per tutti i gusti e per intenditori.
  • Contorni
    Piccoli peccati di gola da affiancare al pasto: crema da friggere e olive all’ascolana.
  • Pronti da scaldare
    La facilità di preparazione per piatti da cucinare all’ultimo momento: cannelloni, lasagne, medaglioni e crepes da riempire.

Per un’immersione totale nella cucina tipica marchigiana è possibile entrare nel sito dell’azienda.


Twitter Feed

Seguici anche su Twitter


Copyright 2012 Innovando GmbH. Design by Innovando.ch